Rowenta GR702D, la miglior bistecchiera

Di seguito la guida definitiva su Rowenta GR702D, la miglior bistecchiera. Trovi opinioni, recensioni e prezzo

miglior bistecchiera

In questo articolo ti darò il mio parere su Rowenta GR702D, la miglior bistecchiera. Ti darò tutto quello che serve per aiutarti a dipanare ogni tuo dubbio.

Se come me adori cucinare, ti piacciono i cibi salutari e le grigliate con gli amici, non puoi non acquistare Rowenta GR702D. Io l’ho acquistata, quindi non posso che consigliarti di fare lo stesso. E’ la bistecchiera più venduta. Ci sarà un perché?

Inoltre, se sei stufo di dover cercare sui motori di ricerca la guida definitiva all’acquisto, in questo caso cercavi “Rowenta GR702D“, ti ho semplificato il lavoro. Ho cercato e selezionato per te le informazioni più utili su “Rowenta GR702D“.

Quindi, fatta questa breve premessa, ecco tutte le informazioni su Rowenta GR702D. Non dovrai fare altro che seguire le indicazioni che ti fornirò di seguito all’acquisto del dispositivo migliore alle tue esigenze.


La bistecchiera Rowenta GR702D

La bistecchiera elettrica Rowenta GR702D è la migliore per rapporto prezzo/prestazioni

La recensione

La bistecchiera elettrica Rowenta GR702D ha una tecnologia proprietaria chiamata “Cottura automatica con sensori” che rileva subito il numero di pezzi posti sulla griglia e il loro spessore, regolando la temperatura e il tempo di cottura in modo automatico, seguendo le preferenze su una base di sei programmi di cottura.

I 6 programmi automatici di cottura sono: hamburger, pollame, sandwich, salsiccia, carne rossa e pesce. E’ presente anche un programma specifico per alimenti surgelati ed è possibile utilizzarlo in modalità manuale.

Una spia luminosa consente di monitorare l’avanzamento della cottura: inizialmente blu, verde a inizio cottura, giallo per una cottura al sangue, arancione per una cottura media, rosso per una carne ben cotta.

Grazie al design intelligente, si adatta automaticamente alle proprie esigenze. Ad esempio, alzi il coperchio per prendere la carne quando è pronta, e lasci il resto a cucinare.

Ha una superficie di cottura di 600 cm2 (con piastre di alluminio pressofuso antiaderenti) che offre una ampia capacità, consentendo di cucinare diversi piatti per 2 o 4 persone.
La vaschetta raccogli grassi e la piastra con angoli di 7° garantiscono il deflusso dei grassi di cottura, per una cucina più sana.

Le caratteristiche
  • 6 programmi automatici specifici.
  • Indicatore luminoso e sensore automatico per controllare il livello di cottura.
  • 2000 W di potenza.
  • Tostiera e grill.
  • Termostato regolabile.
Guarda il video

Vai su Amazon e fatti un bel regalo!


Guida all’acquisto

Leggi la guida all’acquisto e scopri tutto quello che devi sapere prima di acquistare un modello di Bistecchiera

Cos’è una Bistecchiera

La bistecchiera permette di cuocere (su griglia o su piastra) tutti i tipi di carne (dalla rossa al pollame), ma anche pesce, frutta e verdura. Permette di ottenere una cottura salutare, eliminando dal cibo quei grassi che non fanno bene alla salute. La puoi utilizzare sul balcone, sulla terrazza e in cucina (meglio se vicino alla cappa di aspirazione per evitare che odori e fumo si espandano per casa). Alcune bistecchiere (quelle elettriche) sono dotate di un dispositivo anti-fumo e anti-odore.

Esistono diversi tipi di bistecchiera, ma è possibile raggrupparle in due tipologie: bistecchiera tradizionale (più comunemente conosciuta come barbecue) e bistecchiera elettrica (da utilizzare tranquillamente in casa).
Quindi la bistecchiera elettrica è molto più comoda e permette di non dover rinunciare alla grigliata anche se le condizioni climatiche non lo permettono. Inoltre, ti permette di scegliere il tempo di cottura.

Tipologie di Bistecchiera

Altri tipi di bistecchiera: elettrica, in ghisa, in pietra, a induzione, antiaderente, professionale, pietra lavica, acciaio inox, a gas, in pietra ollare, con coperchio, rettangolare, vetroceramica, titanio e senza fumo.

Com’è fatta una Bistecchiera

La prima caratteristiche che differenzia la bistecchiera elettrica dal barbecue è la presenza del regolatore di potenza (che consente di raggiungere rapidamente la temperatura richiesta). La potenza può variare da 800watt a 2400watt. Poi, non produce fumi di cottura che potrebbero infastidire i vicini di casa (se si abita in un condominio).
Permette di cuocere tutti i tipi di carne in modo salutare grazie allo scolo dei grassi e la presenza delle piastre estraibili permette di lavarle senza difficoltà in lavastoviglie.
E’ salva-spazio e leggera. In commercio esistono modelli 30cm x 20cm, o 40cm per 60cm. Il peso varia da 2kg a 5kg.

Pro e contro di una Bistecchiera Elettrica vs una Bistecchiera Tradizionale

Pro
  • A differenza di quella tradizionale, non ha bisogno di una fiamma o di una piastra, ma solo di una presa di corrente.
  • Ha due piastre separate (e scanalate come quelle tradizionali) che si possono usare insieme (chiudendo ad esempio la bistecca) per una cottura in modo uniforme su entrambi i lati della carne o di altri cibi.
  • Ha dei dispositivi anti-fumo e elimina odori.
  • Non necessita di grassi in aggiunta per la cottura.
Contro
  • Non potendo utilizzare detergenti per eliminare gli odori, questi tendono a sedimentarsi.

Consigli per la manutenzione della Bistecchiera

La manutenzione è fondamentale per prolungare la durata della bistecchiera.
Innanzitutto, bisogna eliminare il grasso in eccesso con un panno umido. Poi, per eliminare l’unto, basta far riscaldare leggermente la piastra e quando è ancora tiepida passare sopra mezzo limone, dell’aceto o del bicarbonato (sempre con un panno umido).
Se la piastra è in ghisa (quella con le scanalature), per evitare che si formi la ruggine bisogna pulirla dopo ogni utilizzo con sale grosso e un panno (asciutto). Poi ungerla con un po’ di olio. Anche passando la spugna da cucina sulla piastra tiepida (stacca la corrente) il grasso andrà via.
Se è molto incrostata, bisogna versare dentro un po’ d’acqua e lasciarla in ammollo. Poi si utilizzano dei tovaglioli di carta per eliminare il grasso. Infine un po’ di aceto.
Se la bistecchiera è molto sporca, bisogna portarla alla massima temperatura. Poi, con una spugna bagnata si elimina il grasso (che si staccherà subito).

Come scegliere la Bistecchiera

Per scegliere la giusta bistecchiera bisogna valutare se questa consente innanzitutto di regolare la temperatura. La regolazione è importantissima per evitare di bruciare il cibo, e produrre fumo e odori sgradevoli. Una caratteristica importante che dovrebbe avere una buona bistecchiera è quella che consente di sfilare la piastra con facilità per la pulizia.
Altra cosa importante da valutare sono le dimensioni e il peso. Quelle con la piastra in ghisa sono pesanti e poco maneggevoli, quindi più è grande la bistecchiera più aumenta il peso.
Bisognerebbe valutare la scelta di una bistecchiera antiaderente. Queste possiedono una piastra a due facce: la prima liscia per cuocere alimenti con pochi grassi; la seconda con le scanalature, per una grigliata tradizionale. I manici devono essere ben isolati per non condurre calore.

Le migliori marche di Bistecchiera

Rowenta, De Longhi, Bialetti, Bosch, Ariete, Kasanova, Lagostina, Tefal, Girmi, Tognana, Imco, Imetec, Philips, Mopita, Severin, Guzzini, Zephir, Koenic, Tristar, Stone, Tonda, Ardes, Flonal, Johnson, Bavaria, Sirio, Kenwood, Whirlpool, Valira e Zenith.

I prezzi delle Bistecchiere

Il prezzo varia a seconda dei modelli.
Quelli economici vanno da quelli base che costano poche decine di euro (sono quelli con il semplice tasto ON/OFF, senza la possibilità di regolare la temperatura) a quelli più avanzati (sono quelli che hanno il termostato per regolare la temperatura e gli accessori).
Quelli più costosi costano intorno ai 100 euro e hanno diversi accessori e molte funzionalità. La piastra è spesso rimovibile e lavabile in lavastoviglie. Possono essere disposte in varie posizioni (regolabili in posizione barbecue, forno o tostiera). Un’altra caratteristica che fa lievitare il prezzo è la potenza. Più è potente e più il costo aumenta.

Conclusione

Sono riuscita a dipanare i tuoi dubbi? Penso proprio di sì!

Vai su Amazon e fatti un bel regalo!


Come scegliere la bistecchiera

La bistecchiera è un elettrodomestico versatile che permette di cuocere carne, pesce, verdure e panini in modo semplice e veloce. Con la vasta gamma di modelli disponibili sul mercato, scegliere la bistecchiera giusta può essere un compito arduo. Questa guida ti aiuterà a navigare tra le diverse caratteristiche e a trovare la bistecchiera perfetta per le tue esigenze.

Fattori decisivi per la scelta:

Tipologia:

  • Bistecchiere elettriche: Le più comuni e facili da usare. Si collegano alla presa elettrica e permettono di regolare la temperatura in modo preciso.
  • Bistecchiere a gas: Ideali per chi desidera una cottura più tradizionale e un maggior controllo sulla fiamma.
  • Bistecchiere a carbone: Offrono un sapore affumicato e grigliato tipico della cottura con carbone.
  • Bistecchiere portatili: Perfette per grigliate all’aperto o in campeggio.

Materiali:

  • Ghisa: Robusta, resistente e distribuisce il calore in modo uniforme per una cottura perfetta. Richiede una maggiore manutenzione.
  • Acciaio inossidabile: Leggera, facile da pulire e resistente alla corrosione. Può non distribuire il calore in modo uniforme come la ghisa.
  • Alluminio: Economica, leggera e si riscalda rapidamente. Non è resistente come la ghisa o l’acciaio inossidabile.
  • Pietra refrattaria: Distribuisce il calore in modo uniforme e permette una cottura sana senza grassi. Richiede una cura particolare.

Dimensioni:
Scegli una bistecchiera con le dimensioni adatte alle tue esigenze di cottura. Se cucini per poche persone, una bistecchiera piccola è sufficiente. Se hai una famiglia numerosa o ami organizzare grigliate con amici, ti servirà una bistecchiera più grande.

Funzionalità aggiuntive:
Alcune bistecchiere offrono funzionalità aggiuntive come:

  • Termostato regolabile: Permette di impostare la temperatura desiderata per una cottura precisa.
  • Piastra rigata: Ideale per grigliare carne, pesce e verdure.
  • Piastra liscia: Perfetta per cuocere panini, uova e altri cibi delicati.
  • Raccolta grasso: Elimina i grassi in eccesso durante la cottura per una preparazione più sana.
  • Vassoio raccogli gocce: Raccoglie i liquidi che si generano durante la cottura, facilitando la pulizia.

Prezzo:
Il prezzo di una bistecchiera può variare da 30€ a 200€ circa, a seconda del tipo, dei materiali, delle dimensioni e delle funzionalità aggiuntive.

Quali sono le migliori marche di bistecchiere?

È difficile dire quali siano le migliori marche di bistecchiere, in quanto la qualità e le prestazioni possono variare da modello a modello. Tuttavia, alcune marche popolari includono:

  • De’Longhi: Offre una vasta gamma di bistecchiere elettriche di alta qualità.
  • Ariete: Propone bistecchiere elettriche e a gas con un buon rapporto qualità-prezzo.
  • Severin: Conosciuta per le sue bistecchiere in ghisa robuste e resistenti.
  • Guzzini: Offre bistecchiere in acciaio inossidabile eleganti e funzionali.
  • Lagrange: Propone bistecchiere a pietra refrattaria per una cottura sana e saporita.
Quali caratteristiche cercare in una bistecchiera?

Oltre ai fattori già menzionati, è importante prestare attenzione ad alcune caratteristiche specifiche del prodotto:

  • Potenza: Maggiore è la potenza, più velocemente la bistecchiera raggiungerà la temperatura desiderata.
  • Facilità di pulizia: Scegli una bistecchiera con rivestimento antiaderente o parti lavabili in lavastoviglie per una pulizia semplice e veloce.
  • Sicurezza: Assicurati che la bistecchiera abbia un manico termoisolante e una base stabile per evitare scottature e incidenti.
  • Garanzia: Scegli una bistecchiera con una garanzia adeguata per avere la tranquillità in caso di malfunzionamenti.
  • Recensioni positive: Consulta le opinioni di altri utenti per farti un’idea sull’efficacia e sulla qualità del prodotto.
Come mantenere in buone condizioni una bistecchiera: guida pratica per una cottura perfetta e duratura

Per goderti a lungo la tua bistecchiera e ottenere sempre una cottura perfetta, è importante seguire alcune semplici pratiche di manutenzione:

Pulizia:

  • Dopo ogni utilizzo: Lascia raffreddare la bistecchiera completamente prima di pulirla. Rimuovi i residui di cibo con una spatola o una spazzola in nylon. Lava la bistecchiera con acqua calda e sapone neutro. Se la bistecchiera ha un rivestimento antiaderente, evita di usare detergenti abrasivi o pagliette metalliche.
  • Piastrelle in pietra refrattaria: Se la tua bistecchiera ha una piastra in pietra refrattaria, puliscila con una spazzola inumidita e un detergente delicato. Non immergere la piastra in acqua.
  • Griglie: Se la bistecchiera ha delle griglie, lavale con acqua calda e sapone neutro. Assicurati di rimuovere tutti i residui di cibo tra le griglie.

Manutenzione:

  • Oliare la bistecchiera: Se la bistecchiera è in ghisa o acciaio inossidabile, ungila leggermente con olio vegetale dopo ogni utilizzo per evitare la ruggine e mantenere la superficie antiaderente.
  • Asciugare accuratamente: Assicurati di asciugare completamente la bistecchiera dopo ogni pulizia per evitare la formazione di ruggine o muffa.
  • Conservazione: Conserva la bistecchiera in un luogo asciutto e ben ventilato. Se la bistecchiera è in ghisa, puoi coprirla con un foglio di carta per evitare che assorba umidità.
Rischi associati all’uso della bistecchiera

L’uso improprio o la scarsa manutenzione della bistecchiera possono comportare alcuni rischi:

Ustioni:

  • Fai attenzione alle superfici calde della bistecchiera, come la piastra, il manico e le griglie, soprattutto durante la cottura e subito dopo. Potrebbero causare gravi ustioni.
  • Usa guanti da forno resistenti al calore quando maneggi la bistecchiera calda o quando rimuovi i cibi cotti.
  • Non lasciare la bistecchiera incustodita mentre è in funzione o ancora calda, per evitare che bambini o animali domestici si brucino.

Fumo e sostanze nocive:

  • La cottura di carne, soprattutto grassa, sulla bistecchiera può produrre fumo e composti chimici potenzialmente cancerogeni.
  • Assicurati di utilizzare la bistecchiera in un luogo ben ventilato, preferibilmente all’aperto.
  • Se usi la bistecchiera all’interno, accendi la cappa aspirante per estrarre il fumo e i vapori.
  • Evita di cuocere cibi molto grassi sulla bistecchiera, in quanto potrebbero produrre più fumo e gocciolare grasso sulla piastra, aumentando il rischio di formazione di composti nocivi.

Incendi:

  • Non lasciare la bistecchiera incustodita mentre è in funzione, soprattutto se la usi con una fiamma aperta come nel caso delle bistecchiere a gas o a carbone.
  • Fai attenzione all’olio o al grasso che potrebbe gocciolare sulla piastra durante la cottura e causare fiamme.
  • Tieni a portata di mano un estintore in caso di incendio.
  • Non utilizzare la bistecchiera vicino a materiali combustibili, come tende o mobili in legno.

Intossicazioni alimentari:

  • Assicurati di cuocere la carne a una temperatura interna sicura per eliminare i batteri dannosi. Usa un termometro da cucina per verificare la temperatura interna della carne.
  • Lava accuratamente la bistecchiera dopo ogni utilizzo, soprattutto se hai cotto carne cruda, per evitare la contaminazione incrociata e la proliferazione di batteri.
  • Non utilizzare la stessa bistecchiera per cibi crudi e cotti senza lavarla accuratamente in mezzo.

Danni alla bistecchiera:

  • Non utilizzare utensili appuntiti o in metallo sulla bistecchiera, in quanto potrebbero graffiare la superficie e danneggiare il rivestimento antiaderente.
  • Non immergere la bistecchiera elettrica in acqua, a meno che non sia specificamente indicato dal produttore come impermeabile.
  • Segui le istruzioni del produttore per la pulizia e la manutenzione della bistecchiera per evitare di danneggiarla.

Arquen.net, in qualità di Affiliato Amazon, riceve un guadagno dagli acquisti che effettui tramite il nostro sito